D’orror inteso…

Se va avanti cosi questo diventa un blog anti Berlusconi e anti governo, ma, diamine, non faccio altro che trovar delle boiate, anzi, degli spunti INDEGNI per i quali non posso non dir nulla. Non posso che incazzarmi come una bestia quando vedo certe cose. Non posso non citare per intero l’articolo del corriere, dato che è sparito dalla prima pagina del corriere e presto sparirà anche dal corriere stesso. Con tanto di foto ovviamente che copio ed incollo. Appena l’ho letto sotto suggerimento del buon FB, mi è montata una rabbia, a una rabbia… se dovessi far io una cosa del genere, ma anche non cercare la troia per la sera, anche solo guardare un sito in internet così spudoratamente mi arriva un richiamo o un bel calcio nel culo direttamente.
Ma leggete, leggete vi prego, io son senza parole anche perché mi girano le palle come l’elica di un sottomarino.

E infatti l’articolo:
http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/bari/notizie/politica/2011/1-febbraio-2011/alla-camera-consulta-foto-escortl-ex-sindaco-bari-che-male-c-e-181376765247.shtml

…è stato tolto dalla pagina del corriere nonostante due soli giorni di visibilità, 3 con oggi.

BARI – «In un momento di stanca del dibattito, ci siamo distratti scambiandoci l’iPad. Non ne facciamo un dramma, era una goliardata». Il parlamentare barese del Pdl, colto dagli obiettivi dei fotografi di Oggi.it a navigare su siti di accompagnatrici, durante il dibattito sulla sfiducia al ministro Bondi, alla Camera, non si sente in imbarazzo. L’ultraquarantenne (in realtà di anni ne ha più di sessanta) beccato dal settimanale, è l’ex sindaco Simeone Di Cagno Abbrescia, come ai visitatori baresi del sito di Oggi non era sfuggito. È lui stesso a confermarlo. Senza sentire il bisogno di troppe giustificazioni.

Simeone Di cagno Abbrescia fotografato da Oggi alla Camera dei deputati
LA SPIEGAZIONE – «In certi momenti bisogna stare in aula anche se il dibattito non è avvincente – dice – di solito uso l’iPad per informarmi, leggere le agenzie. Ma può capitare di soffermarsi su una di quelle immagini diciamo porno che ogni tanto compaiono. Ora tutti fanno i casti, ma ce n’è di gente che le escort le frequenta, non le guarda su internet. E le vicende del Rubygate hanno incuriosito tutti, è inutile negarlo». Nessuna tentazione, al di là delle digressioni telematiche, invece, per il tre volte sposo Di Cagno Abbrescia. «La mia era solo curiosità, non ho mai cercato la compagnia di professioniste. Del resto ho sempre avuto donne giovani».

Articolo di Adriana Logroscino

Poverino troppo noioso lavorare in parlamento con quella MISERIA che vi diamo?
Ma stramaledetto lurido XXXXXXXXXXXXX !!! (Autocensura) come OSI anche solo giustificarti colto sul fatto in quel modo !?!?!?!?!? Indecente, vergognati, più che per l’atto per la scusa assurda e DISGUSTOSA che hai tirato fuori !!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...