Stritolato dai debiti, sequestra delle persone…

… poteva essere una tragedia…  (citando Beppe Braida) ma non è uno scherzo, poteva esser veramente una tragedia ieri a Romano di Lombardia, in provincia di Bergamo, quando un uomo stritolato dai debiti, si è presentato alla locale agenzia delle entrate con due pistole ed un fucile a pompa sequestrando gli impiegati. Si, solo gli impiegati, infatti, da quanto dicono i testimoni, ha urlato a tutti quelli che erano li per pagare una cartella esattoriale di uscire.

La cronaca la lascio a l corriere:
http://www.corriere.it/cronache/12_maggio_03/uomo-ostaggi-fucile-agenzia-entrate-romano-lombardia_5e2e95b0-952d-11e1-ad93-f55072257a20.shtml

… io mi soffermo sul fatto che l’uomo era disperato ma lucido tanto da far uscire persone che riteneva come lui (i cittadini in fila per pagare) vessati dalle tasse, per poi, comunque, lasciar uscire anche gli impiegati, tranne uno, il classico impiegato più “cazzuto” che si è proposto per restare. Per fortuna forse si era capito fin da subito che l’uomo non si sarebbe spinto fino a commettere un omicidio, ne tanto meno il suicidio paventato, ma, comunque, era disposto ad un’azione così eclatante, spinto appunto dai debiti.

I debiti…

Ancora soldi, ancora debiti, ancora tasse, ancora povertà. E si trattava di un ex imprenditore. Chiedeva di parlare con Monti… nessuno si è preso la briga di parlar con lui se non un carabiniere graduato…
Da notare la curva della situazione.
Siamo partiti con persone che tagliano le spese proprie per pagare le tasse.
Siamo passati a persone che vivono sotto un ponte senza soldi per una residenza.
Poi i licenziamenti, i tentati suicidi di vari imprenditori e impiegati, gli omicidi/suicidi di persone in crisi finanziaria, attentati dimostrativi a sedi dell’agenzia delle entrate ed ora un’azione simile che poteva diventare una vera strage di persone innocenti.
Il prossimo passo quale sarà?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...