Hunger Games…

… non sempre è una buona cosa trasporre al cinema dei “successi” (o presunti tali) letterari. In questo vortice cioconesquikkoso son finiti in molti, andando quindi vesto delle forti delusioni o come introiti, o per stroncature di critiche, oppure per incazzature del pubblico. Io faccio parte del pubblico incazzato e Hunger Games è uno di quei titoli per i quali il lento oblio della memoria si spesa sia molto… molto più veloce.

Ebbene, un film che mette, come spesso succede, molta carne arroto, finendo inevitabilmente per bruciarla tutta. La trama non ha un senso evidente, se non quello di portare i protagonisti al prossimo capitolo della serie cinematografica, già annunciato (ma va là?) per il prossimo anno. Non metto in dubbio l’idea di un libro che copia vistosamente alcuni manga giapponesi più o meno datati, ne tanto meno la dinamicità di QUEL RACCONTO, ma QUESTO FILM non trasmette nulla, nulla di nulla.
Inoltre le riprese non aiutano di certo durante la visione del film. Piatte e molto statiche durante quasi tutto il film (carenza di cineprese?), “Parkinsoniane” durante le sene di combattimento. NON SI VEDEVA UNA MAZZA, mi stava venendo il vomito, e per fortuna che non era 3D o ne uscivo lobotomizzato. Se l’idea che si voleva dare era che la cinepresa fosse parte dell’azione, come uno spettatore invisibile, ma di fattezze umane che correva e vedeva l’azione da vicino con gli stessi protagonisti… beh… peccato, è stato sbagliato in toto. Non si vedeva letteralmente nulla, i personaggi e lo sfondo diventavano un miscuglio di colori e linee, come quando nel buio punti la luce di un laser  contro il muro molto velocemente e vedi le scie. Il risultato è il medesimo.

Per sentirmi affermare che il film DOOM con The Rock è fantastico a confronto di Hunger Games significa molto. Almeno The Rock sopperiva alla scarsità di recitazione con un’elevata presenza fisica e la trama malamente ritagliata da un videogioco, calzava almeno alla lontana la storia e soprattutto le ambientazioni. In realtà Doom una chicca la conteneva, ovvero il momento in cui il protagonista diventa il marine spaziale che tutti conosciamo, con una visuale in FPS azzeccata e un combattimento degno del vero Doom.
Hunger Games del libro e dell’azione che prometteva non ha proprio nulla. Evidentemente tengono tutto per il seguito, ma forse questa volta sarebbe stato utile partire dal capitolo due, poi il terzo ed infine il prequel del primo libro. Sperando sempre che il prossimo film non faccia così schifo come questo.
Ma non correrò il rischio di vederlo al cinema…

Tra l’altro son compresi fortissimi stereotipi da settore a settore se potete veder bene… ad esempio il settore 11 è tutto di sole persone di colore… mmmmh…
Forse l’unica nota positiva è il significato nascosto degli Hunger Games, giochi al massacro nemmeno tanto lontani dalla lobotomica realtà televisiva attuale… e dalla situazione di neo schiavi moderni…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...