I Rom al conservatorio… gratis…

…tanto paga Pantalone (il milanese). Per fortuna non son di Milano ,ma ci lavoro e basta, ma Pisapia è proprio un genio del male… io fossi in un milanese lo scorticherei a partire dal sedere, ma come staC@zzo puoi pensare di proporre cose del genere quando i tuoi cittadini che ti hanno votato e ti pagano lo stipendio, non possono aver certi privilegi?

Tanto che il capoluogo lombardo è diventato un centro di attrazione. E il Comune di Milano cosa fa? Pensa di stanziare borse di studio per giovani talenti musicali rom. Palazzo Marino e il Conservatorio stanno, infatti, lavorando per mettere a punto un percorso di sostegno, da strutturare in accordo di programma, per rintracciare doti nascoste di giovani che, a detta dell’amministrazione meneghina, “non riescono a emergere”.

Il vicesindaco Maria Grazia Guida ha spiegato che si tratta di “talenti non spendibili in termini positivi, speriamo che lo diventino. Partiamo dai rom, ma vogliamo proseguire con tutti i talenti nascosti tra i ragazzi che oggi vivono nel disagio”. Appena annunciata, l’iniziativa non ha mancato di sollevare proteste. Per primo l’ex vicesindaco di Milano Riccardo De Corato, che ha avuto da dire sul fatto che “ancora una volta, a dimostrazione del feeling tra la Giunta Pisapia e i nomadi, invece di iniziare dai giovani talenti italiani, si inizia da rom. Che ci sia una predilezione della Giunta Pisapia nei confronti dei rom è da tempo che i milanesi lo hanno capito a proprie spese”. Di “scelta ingiusta e razzista contro cui ricorreremo” ha parlato il capogruppo del Carroccio in consiglio comunale, Matteo Salvini, che ha chiesta l’estensione “dei vantaggi e dei contributi a tutti i giovani musicisti italiani residenti a Milano”.

http://www.ilgiornale.it/milano/i_rom_conservatorioa_pagare_sara_pisapiasono_talenti_musicali/borsa_studio-giuliano_pisapia-conservatorio-palazzo_marino-rom/02-04-2012/articolo-id=581112-page=0-comments=1

… che poi i Leghisti parlino di razzismo, mi vien da ridere.
Ma ridere per piangere, siamo veramente all’incomprensibile.
Come scrive giustamente un amico in un commento:

hai un talento musicale ? vai a Milano a chiedere la borsa di studio. però prima fai qualche scippo o stupro altrimenti non te la danno. sembra ironia , ma è verità .

… forse ha ragione, ragione marcia. Non è tanto un discorso contro i Rom, ma è che tutto va al contrario. Se bravo e segui le regole? Non becchi che pedate (in generale poi lo stato è un gran maestro in questo). Delinqui, rubi ecc, hai dei privilegi (e se sei molto bravo vai anche al governo).

MA RIBELLATEVI CAPRONI MALEDETTI, RIBELLATEVI a queste disparità cariche d’ipocrisia da parte di questi pazzi che ci governano, che si riempiono la bocca di proclami di libertà e di solidarietà sulla pelle di immigrati, clandestini, ma SOPRATUTTO sulla nostra!
Lo ripeto da anni, lo ripeterò fino alla nausea, PRIMA vediamo di sistemare I NOSTRI poveri e le nostre grane, POI aiutiamo tutti gli altri.
Ma se abbiamo “le pezze al culo” e non arriviamo nemmeno a fine mese, come possono anche solo permettersi di pensare di fare i grandi, i magnanimi, i mecenati, con i NOSTRI SOLDI che non abbiamo?
Siamo noi gli analfabeti dell’Europa, noi che non abbiamo più sovvenzioni per lo studio, la sQuola (perchè c’è chi scrive ancora così) e la ricerca, siamo noi che vediamo i nostri figli capre indottrinate da capre televisive, siamo noi che non riusciamo a valorizzare i nostri ragazzi, i nostri ricercatori e tutti quei giovani che vogliono aprire un’attività, siamo noi che siamo finiti in fondo alle classifiche delle università più prestigiose al mondo !
Sistemiamo i nostri problemi !

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...