Imu nella tempesta dei rincari…

… ormai ne parliamo, tutti, da tempo, di questa stramaledetta IMU, una delle tasse più odiate dagli Italiani (almeno quelli che pagano le tasse).
Molto italianamente i nostri politicanti e tecnici, hanno pensato di iniziar a far pagare la tassa, non sapendo ancora quanto ci costerà, giusto per iniziare a far cassa sulle nostre spalle.

Dell’IMU e di come sarà ne ho già riempito pagine e pagine su questo blog. Quello che mi è saltato oggi all’occhio sono due punti che ancora non ho affrontato, ovvero il peso dell’IMU confrontandola con la tassa corrispettiva negli altri paesi europei, e il fatto che, come indica oggi il Corriere, avrà un impatto scarsamente positivo sulle casse locali, anzi, a conti fatti sarà anche minore della vecchia Ici e, questo, comporterà ad un aumento ulteriore della tassa stessa.

Ma procediamo con ordine, anche se sarà tutto molto breve come sempre (non sono un tecnico, esprimo semplicemente pareri strettamente personali).
Il primo punto… a quanto pare nel resto d’Europa, la vecchia Ici risultava esser a conti fatti la tassa di proprietà sull’immobile fra le meno care di tutte, mentre l’attuale IMU si “allinea” maggiormente con le stesse. Il che, mi fa girar le palle, viene usato come pretesto, o uno dei pretesti, per avvalorare tale tassa e indorarci la supposta (pralinata).
Ok, ci può stare che precedentemente la tassa sugli immobili fosse più bassa, ma a differenza degli altri paesi europei, le restanti tasse in Italia son sempre state, sommate fra di loro, nettamente maggiori come incidenza su portafogli già esausti e stipendi da terzo mondo.
Di questo passo, secondo il punto di vista dei tecnici, a questo punto possiamo allineare tutte le nostre tasse alle controparti più onerose dei nostri vicini… peccato che così facendo, a differenza dei nostri vicini che hanno una o 2 tasse alte a livello europeo, finiamo per non aver più nulla (e a questo punto cambierò realmente paese in cui vivere, anche a costo d’andarmene da solo senza la fidanzata/moglie di turno).
Quindi, gentilmente, che si fottano.

Secondo punto, a quanto pare i comuni avranno un introito nuovo (l’ICI dobbiamo contarla come una tassa ormai deposta)grazie all’IMU, ma a conti fatti dopo il taglio del borsone statale, avranno un buco pari al doppio di quanto potranno incassare con l’IMU, il che significa che alzeranno ulteriormente l’IMU per far cassa (si dice dello 0,1%). Insomma in tutto questo tornerebbe a guadagnarci ulteriormente lo stato e a perderci noi. Alla faccia dell’economia ,locale:

  A meno di non produrre un buco nel bilancio pubblico di 8-900 milioni di euro, ed un nuovo taglio alle risorse dei sindaci, sul 2012, di 1,3 miliardi. Che si aggiungerebbe a quello di 2,5 stabilito dal salva Italia e a quello di 1,4 miliardi deciso ad agosto del 2011 dal governo Berlusconi. Senza contare i 7,9 miliardi di risparmi imposti dalle manovre degli anni scorsi.
Una situazione che i sindaci ritengono insostenibile. I meccanismi «perversi» dell’Imu, insieme al cordone sempre più stretto del Patto di Stabilità, stanno strangolando la finanza locale. Se ancora si può parlare di finanza “locale”: i Comuni con l’Imu avranno 2,4 miliardi in più rispetto all’Ici 2010, ma subiranno un taglio dei trasferimenti e del fondo di riequilibrio di 5 miliardi di euro. Così, sottolinea lo studio dell’Ifel, lo Stato incassa 13 miliardi in più, e i sindaci perdono quasi il 30% del gettito garantito dalla vecchia Ici.

http://www.corriere.it/economia/12_maggio_18/aliquote-imu-aumentano-casa-cara-sensisin_704a5568-a0a9-11e1-b2d7-87c74037ee6c.shtml

… lo dicevo io che l’IMU sarebbe stata la porta verso l’inferno, il nostro inferno…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...