L’eccessivo potere mediatico del sensazionalismo…

… fa fare enormi cazzate. Ultimo esempio dello strapotere (falso, mal sfruttato e soprattutto comandato) dei giornalisti/organi d’informazione è quello nel caso di Brindisi, dove una giovane studentessa è stata uccisa la scorsa settimana da un attentato:

http://bari.repubblica.it/cronaca/2012/05/23/news/la_bomba_disinnescata_e_poi_riattivata_il_killer_non_ha_colpito_alla_cieca-35737351/?ref=HREC1-4

… ebbene l’hanno fatta anche questa volta fuori dalla tazza.
Da procura a procura (adesso il caso è sotto la procura antimafia) l’immissione nel network giornalistico delle immagini del PRESUNTO attentatore che preme il pulsante del comando della bomba, è stato ritenuto un grosso errore dagli inquirenti. Ma i media hanno cavalcato l’onda delle proteste e dell’emozione ed hanno fatto, appunto, vedere a tutti e in tutte le salse (giornali, riviste, tg, blog, siti ecc.) tali immagini.
Figuriamoci quando poi è trapelato che forse c’era un sospettato.
Alè, tutti dietro, che ancora un po’ e partiva un rogo pubblico del PRESUNTO attentatore (e del fratello basista).

PRESUNTO appunto… infatti dopo le interrogazioni in questura, son stati ritenuti estranei ai fatti.
Ed ora? Dove son finiti tutti quei media che puntavano il dito?
Non ho ancora visto una rettifica, una scusa.
Perché tutto è sparito dai giornali online ad esempio?
Unica news attualmente in rete (o una fra le poche) è quella nel link sopra riportato dal sito de La Repubblica.

Mi piace (ironico) tutto questo… le streghe epurate ancor prima di sapere se son loro gli attentatori o meno. Non critico l’idea di metter in circolo le immagini, a volte, se deciso dagli investigatori, può esser utile per reperire delle info, ma critico tutte le accuse sparate a zero che ho letto in questi giorni. Trovo assurdo che si possa far demagogia e che ci sia così tanto allarmismo ed approssimazione in un lavoro che dovrebbe essere quello fra i più sterili emotivamente.

SENSAZIONALISMO , sensazionalismo assurdo. La news usata per far scalpore, per fare notizia fine a se stessa e non come notizia d’informazione. Decine e decine di casi ogni giorni, pagine e parole buttate nel cesso tanto per… tanto per scrivere, riempire le pagine, vendere di più, attirare qualche lettore in più.
NON dev’essere così. Non deve andare in questo modo.
News tanto per fare è roba da Blog privati, non specifici e soprattutto amatoriali, ove, talvolta l’ho fatto anch’io, si scrive tanto per. Ma non dev’esser una cosa data ai giornalisti veri, a gente che fa del suo lavoro, uno dei più belli al mondo, un mero strumento di disservizio. E non sto generalizzando, ne tanto meno colpendo immotivatamente ed indiscriminatamente ogni giornalista con queste affermazioni, perché può ben darsi che per richieste e necessità redazionali, tali notizie sensazionalistiche vadano fatte o… modificate, ma comunque son news false e inutili, buone solo per un pubblico di lettori spento, stupido e generazionalista.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...