I timori che più mi opprimono…

… son pochi. Non che io sia una persona avulsa dalla vita reale tanto da non aver timori, crucci e problemi, anzi, ma mi son sempre reputato una persona forte, in grado di affrontare tutto nel miglior modo possibile. Usando artifizi vari, coadiuvato fortemente dai miei sbalzi d’umore, ho sempre affrontato tutto dopo l’iniziale momento di sconforto o di stupore.
Questo essenzialmente per un unico motivo, ero da solo, con me stesso (brutta compagnia…) e qualunque decisione o azione io avessi intrapreso, sarebbe ricaduta solo e soltanto sulle mie spalle e da li il fallimento o la buona riuscita di esse sarebbe stata solo e soltanto un affar mio, un mio problema.

A volte però accadono delle cose che esulano completamente dalla mia persona. Vuoi per sfiga, per congiunzioni astrali, vuoi perché altre persone agiscono direttamente o indirettamente contro di me, mi trovo in situazioni anche gravi e non so da che parte “sbatter la testa”.

Recentemente è successa una cosa che, in teoria, si preannuncia come una possibile bomba atomica, ovvero un cambio radicale della mia vita. (Potete benissimo fantasticare su cosa possa essere, ma non parlo di questo) Il che oltre a spiazzarmi mi fa girar pesantemente le palle, dato che esula dal mio controllo e le mie personali possibilità di manovra sono scarsissime, se non addirittura nulle, quindi si tratterebbe di un subir passivamente la cosa.

E questo mi fa incazzare, oltre al non dormire e non mangiare più.
Mi chiedo, quindi se sia giusto, oltre che per le mie coronarie, anche per la mia persona, prendermi in così malo modo questa situazione, pur sapendo che comunque nulla è deciso e comunque non posso farci proprio nulla. Ma non ci riesco, continuo sempre, sempre, sempre a pensare a mille cose, mille soluzioni e situazioni improbabili, analizzare i fatti, le possibilità… insomma non riesco a lasciar che le cose vadano come devono andare e men che meno aspettare.

Lo so che sbaglio, soprattutto perché questo si riversa sulle altre persone, quelle che mi circondano, ed anche sulle poche che mi vogliono bene, ma non riesco proprio a… non dico fregarmene, ma anche solo non pensarci cosi intensamente.

Per me TUTTO deve aver una soluzione o una strada alternativa percorribile ad una imposta… forse mi sbaglio?
Forse son troppo sognatore, oppure son troppo realista per non permettermi il lusso di cose come la fiducia, la speranza e i buoni sentimenti?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...