Il tempo perso nelle code…

… inutili e interminabili agli sportelli della pubblica amministrazione italiana è realmente tanto. Anche oggi per una semplice omologazione alla mia moto storica ho buttato 4 ore e non è bastato (non si trattava altro che far aggiungere al libretto di circolazione la possibilità di montare pneumatici con dimensioni differenti da quelle omologate di partenza, perché nel resto d’Europa nasce come doppia omologazione, mentre in Italia no… e qua della misura omologata non vendono che un solo modello).
Pur presentandomi con il foglio della casa madre, non è bastato.

Ma partiamo dall’inizio.
Sul sito della Motorizzazione Civile, è indicato il numero dell’assistenza. Telefono, e il numero mi rimanda sul sito alla ricerca di un indirizzo mail per prenotare l’incontro e chiedere informazioni. Sul sito ovviamente manca. Allora mi reco in motorizzazione sul presto… all’apertura alle 8.45.
Sono in coda dietro 2 signori… mi dico ce mi va bene, son solo due… peccato che attendo giusto giusto 83 minuti… perché quei due si son messi in coda agli unici due sportelli aperti su 12 ed erano li per far immatricolare una 30 di automobili a testa per le concessionarie… e li, divinità antropomorfe che volavano…

Tocca a me e mi liquidano con 2 parole, due bollettini e un mega malloppone da 4 pagine da compilare e firmare… devo prima pagare in posta (li dietro la motorizzazione)… mi toccherà rifare la coda da capo in motorizzazione. Peccato che quelli stronzi non mettono i bollettini e i fogli da compilare in bacheche a disposizione di tutti… noooooo, figuriamoci, sono allo sportello dentro i loro cassetti. Quindi non posso prenotare il “test su strada”(ma che cazzo devi testare scusa, l’ha già fatta la casa madre devi sono lettere un cazzo di bollo!!!).
Tra l’altro mi dicono che devo montar già le gomme, più che giusto, ma che non devono esser consumate. Certo, tele trasporterò la moto sul luogo…

Esco e vado allo sportello delle poste… altra coda improponibile di 70 minuti. Pago e torno alla motorizzazione.
Li la coda comprendeva 10 poveri sfigati come me e ben 13 portaborse modello quelli di prima con 30-40 auto a testa. Ci rinuncio e rimanderò a poi.

Insomma, dovrò buttar via ancora 2 ore un giorno per prenotare e altre 3 ore un terzo giorno per fare la verifica, e intanto devo girare con le gomme da neve illegalmente, anche se in pratica può girare con quelle gomme. Trovo assurda la perdita di tempo, la scarsa informazione, l’organizzazione inesistente degli sportelli pubblici, il costo di pratiche semplicissime e lo spreco assurdo di carda e faldoni da riempire quando una copia telematica può esser più che sufficiente.
Il paese delle banane colpisce ancora…

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...