Nuovi (e vecchi) monopoli all’orizzonte…

… per quanto uno possa vedere, seguire o amare come un addict LA7 (Ex TMC per i nostalgici), è tempo che la bella televisioncina in chiaro (e la sua gemella LA7D) cambino il padrone. Telecom deve far cassa e quindi la vendita dell’emittente è un buon modo per far dei soldi in breve tempo. Però…

… però al solito si presenta alla porta il buon Berluskaiser e la sua Mediaset che vorrebbero comprare l’emittente (ovviamente non a pronto cassa ma non pagando dividendi per 3 anni oppure con un bell’aumento di capitale). PER FAVORE NO… no, grazie.
Immaginate anche queste due emittenti in mano a Mediaset, che taglierebbe subito programmi e posizioni tenute dai suoi fuggitivi (Mentana, Parodi per citarne due), che sposterebbe cartoni animati, pizza, fichi, Bonolis, Lucignolo, Studio Aperto e boiate simili su LA7 per poter creare il canale debosciati… un macello insomma. SI giungerebbe alla perdita di ottimi programmi divulgativi, soprattutto quel TG LA7 tenuto da Mentana che elimina dalle news il seno della Kate, il culo della Pippa e le pippe di Corona… una cosa fantastica, un TG che fa il suo dovere, informa sulle cose importanti e non sulle cazzate.
Il duopolio/Monopolio berlusconiano diventerebbe immenso, con tutti i canali (virtualmente parlando) dalla posizione 1 alla posizione 7 del telecomando tutti suoi (ricordo che le sue ingerenze in ambito RAI sono ancora molto forti) con la relativa perdita da parte nostra della sanità mentale residua e di una differente visione del mondo… differente dalla sua e dalla sua azienda, anche se comunque LA7 non è un covo di santi. Tuttavia è qualcosa di “diverso” che dovrebbe restare.

la7

Quindi che ben vengano Sky oppure Murdoch (in questo caso ci sarebbe anche un incremento sostanzioso di qualità delle news) a togliere le castagne dal fuoco. Ben vengano i loro interessi per preservare qualcosa che c’è da anni e che da anni è diversa dal resto. Mi auguro non finisca a Mediaset, ne ora ne mai. Se ora con il DTV (Digitale Terrestre che, ricordo ancora, è già morto e sepolto o al massimo in agonia nel resto del mondo, ma qua da noi è stato venduto come altamente innovativo) i grandi gruppi come RAI e Mediaset hanno potuto ingrandirsi ulteriormente moltiplicando o addirittura raddoppiando il numero delle loro emittenti, ci son stati esempi di nuove realtà come D-Max, Realtime, Cielo, oppure il Gruppo Diapason (Telelombardia in pectore) che hanno modificato il nostro concetto di tv fin troppo tradizionale. La7 DEVE quindi rimanere una tv diversa dai monopoli in chiaro esistenti !

Annunci

2 pensieri riguardo “Nuovi (e vecchi) monopoli all’orizzonte…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...