Il Felix dei record…

… da un pò di tempo ormai non si vedevano cose così “speciali” fatte da un uomo. In un mondo ormai dove tutto è stato fatto, doe anche spedizioni mitiche e storiche come la scalata al K2 oppure il viaggio nella Challenger Deep con il Trieste, possono esser non dico alla portata di tutti, ma di chi ha soli… unpò come se fossero delle costosissime vacanze.
Addirittura certe potenze commerciali propongono un viaggio vacanza nello spazio (vedi Virgin) oppure…

… oppure come in questo caso (RedBull) vengono sponsorizzate le ultime imprese ancora da vincere. Dopo il volo umano sulla Manica (sempre di Felix Baumgartner), uno degli ultimi record o, meglio, degli ultimi limiti da superare su questa terra, era il volo umano dalla stratosfera, un’impresa che da sola si prefissava di incenerire in un unico colpo molti record, molti limiti e molte incertezze,ovvero:

  • Nuovo record d’altezza raggiunto da un pallone guidato dall’uomo: 39,045 metri (128,100 piedi)
  • Il primo uomo a raggiungere senza ausilio di macchine, la velocità del suono ed oltre, arrivando a 1,342.8 km/h (Mach 1.24) ,65 anni dopo il primo uomo a superare la velocità del suono su un mezzo miltare (Chuck Yeager). Il precedente record di velocità in caduta libera era di Joe Kittinger ed era mach 0,9.
  • La caduta libera più lunga della storia (5 minuti e 35 secondi) mentre il precedente record era di 4 minuti e 36 secondi)
  • Il salto più alto della storia: 39,045 metri (128,100 piedi) superando ilprecedente salto di  113,740 piedi, record imbattuto dal 1960 e detenuto da Joe Kttinger.
  • Altrirecord minori…

… insomma un’impresa fantastica, coadiuvata anche dalla supervisione in sala controllo del già citato precedente recordman Joe Kittinger.
A volte servono assolutamente delle imprese del genere, quei traguardi insormontabili che poi si scopre superabili al prezzo di cari sacrifici e di dura preparazione e ricerca, ma che si possono fare, si possono oltrepassare, buttando il piede oltre l’ostacolo.
Un nuovo Gagarin o Armstrong, persone delle quali ci si ricorderà in futuro come artefici del futuro che stiamo vivendoora (i primi due) e del futuro che vivremo tra poco (Baumgartner), perchè va rcordato che queste imprese,anche se sembrano fini a se stesse, hanno portato a scoperte sensazionali, ricerche, dati, progetti, innovazioni, nuovi materiali e tante altre cose che dallo spazio son giunte fino a noi (microonde e velcro per citarne due) nell’uso comune di tutti i giorni.

Forse comunque quest’impresa non dirà molto a molti, ma per tutti i sognatori che come me hanno vissuto questa lunga cavalcata del vento, questo tutto dallo spazio come un’evento da ricordare, Baumgartner ed il team RedBullStratos hanno datoun motivo in più ed un modo nuovo per guardare oltre, per vedere uno scorcio di futuro, ma sopratutto per poter ricredersi verso il mondo attuale, di oggi, dove i sogni e le speranze tendono troppo facilmente ad infrangersi. Nella memoria la frase che ha detto saltando nel vuoto:

Ora mi chiedo solo se Felix troverà monotona e noiosa la vita di sempre 🙂

A seguire il link ai video commemorativi, al video dell’impresa ed alcune foto tratte dal filmato in diretta di ieri sera.
Good Job Felix !

L’IMPRESA:
http://www.redbullstratos.com/
http://www.youtube.com/watch?v=HXOcYExulKk

I VIDEO COMMEMORATIVI:
http://www.redbullstratos.com/#!lightbox[group]/media1900707044001/
http://www.redbullstratos.com/gallery/videos/all-tags/1#!lightbox[group]/media1517630903001/

LE FOTO:

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Il Felix dei record…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...