I 5 perchè del… il redditometro farà solo danni.

IL REDDItest(TOMETRO)… l’ultima trovata dello stato, un vero e proprio atto terroristico.
Non tanto perché, quando Serpico inizierà a funzionare, con questi parametri di calcolo ci sarà una strage (ovviamente di gente normale e di poveracci), ma perché all’Italiano medio si profila una serie di rogne non indifferente… oltre a modifiche del proprio stile di vita.


Ma andiamo per punti:

  • In primis i propri risparmi, che essi siano in banca oppure sotto il materasso, l’italiano ha dei risparmi via (ancora per poco) con i quali va avanti e cerca di barcamenarsi. Questi risparmi inevitabilmente andranno, se usati, ad incrementare di brutto le possibilità di spesa del cittadino, sforando così il proprio “tenore di vita” o redditometro che sia. Fin qua tutto normale, ovviamente se mi compro un’auto con i risparmi di 10 anni di lavoro, il costo dell’anto in questione raddoppierà o quasi la spesa dell’anno e, quindi, cozzerà violentemente con la propria dichiarazione dei redditi. Il bello sarà poi… se Serpico ti sniffa, si mette in piedi una tiritera degna di una tragedia greca, ovvero:

Befera ha sottolineato come il nuovo sistema di controllo preveda alcune garanzie: «La prima è che l’agenzia obbligata a un contraddittorio per discutere con il contribuente sullo scostamento, che può essere dato da redditi esenti, aiuti della famiglia, vincite su giochi, eredità, o altri motivi». Se questo primo incontro non scioglie i dubbi dell’Agenzia, Befera ha ricordato che c’è «l’obbligo di secondo incontro» che deve essere sempre «civile, corretto e trasparente».

… in pratica scartoffie, tempo perso e tanto, tanto terrore per il poveraccio di turno:

  • Secondo punto, l’inevitabile inflessione delle donazioni…
    Già, perché le donazioni ad Onlus e similari, rientrano nel redditometro. Quindi se un volonteroso italiano donava anche solo 500€ ad Onlus varie… beh, con il timore di dover spiegare qualcosa allo stato perché per quell’anno ha sforato di 500€, non farà più donazioni, adozioni o cose simili. Lo so, teoricamente non dovrebbe aver senso, ma in pratica, dato che si parla di pura strategia del terrore, molti saranno portati a rivedere le proprie politiche di spesa, infatti…
  • … al terzo punto c’è la revisione della propria politica di spesa.
    Inevitabilmente molti italiani dilazioneranno certe spese nel tempo, preferendo non comprare determinate cose tutte assieme, per non temere di finire nel calderone di quelli non coerenti con il proprio tenore di vita, sempre per paura. Altri sposteranno le loro spese verso qualche bene non direttamente correlato al paniere in questione del redditometro.
  • Modifica delle modalità di spesa. Alla faccia di quanto indicato dal governo, ci sarà un massiccio ritorno all’uso delle banconote, in quanto meno tracciabili di un pagamento fatto con le carte. Inoltre sarà incentivato comunque l’utilizzo della banconota, soprattutto per tutte le spese sotto i 1000€, che saranno inevitabilmente le spese affrontate con i soldi “sotto il materasso”… quelli messi da parte e non nelle banche.
  • Ritorno del nero, del sommerso, del “fuori fattura”. Esempio, il veterinario… chi non chiederà al veterinario di tener fuori fattura una parte delle spese per non incidere sui propri costi? E questo è solo un piccolo esempio… invece di tirar fuori il sommerso, lo si incentiva in tutti i modi a quanto pare.

Questi sono solo alcuni punti, un continuo incentivo alla politica di terrore psicologico attuata dal governo.

Unica nota positiva… almeno possiamo vedere gia ora come andranno le cose…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...