Ripicche internazionali…

… ieri sera ho seguito distrattamente Terra (la seguivo da tgcom24), mentre spulciavo le inserzioni di offerte di lavoro (ma và?) e il punto della questione era sulla situazione dei nostri due marò in India.
Infatti, dopo mesi di silenzio stampa, con qualche piccola news trovata a fatica sui canali non ufficiali e non massivi (su siti internet e blog quindi), è venuta fuori prepotentemente la questione… perché siamo a natale ovvio, mancava la storia nazional-strappa lacrime di fine anno, e la scelta è caduta sui due nostri poveri fratelli.

Ebbene, su Terra fra la ricostruzione dell’incidente, le magagne e i processi (adesso stanno richiedendo un permesso di 2 settimane per tornar a casa a natale, ma ovviamente non danno e daranno mai tale permesso altrimenti i due militari spariscono) due cose mi son saltate all’orecchio.
La prima è che i famigliari delle vittime, richiedono circa 400.000€ a congiunto morto per esser tranquilli e giustamente risarciti (evito di far commenti o passo per razzista), ma più in generale tutti, ma proprio tutti gli intervistati hanno indicato i defunti (non mi viene un altro aggettivo) come dei poveri pescatori, chi faceva studiare il figlio in una scuola ricca, chi dava da mangiare ad altri poveri, chi accudiva la madre e le sorelline…
… ma… i casi son due, o erano veramente dei poveri pescatori, e in questo caso è naturale sentir parlar di loro in questo modo dai congiunti e conoscenti, oppure è “fin troppo naturale” sentir parole simili, tanto da far pensare a parole ampiamente imboccate e preparate ad arte da parte di qualcuno… del governo.

E qua entra in gioco la seconda questione che mi ha interessato, ovvero che alcuni degli intervistati (visibilmente i più colti e/o con una posizione sociale di rilievo) hanno tirato in ballo una questione riguardante Rajiv Gandhi e Ottavio Quattrocchi  ,secondo loro non condannato in Italia (vedi wikipedia) per lo scandalo delle tangenti per una fornitura di armi. Il discorso era sempre che Sonia Ghandi era Italiana, moglie dell’allora primo ministro… ottimi rapporti con l’Italia… India sottomessa all’Italia e bla bla bla…

Allora è proprio una ripicca sociale e politica da parte di questi il discorso dell’Italiano Impunito.
Certo, noi da parte nostra non abbiamo fatto molto per farci credere all’estero… da noi anzi, l’esser impuniti, corrotti e collutti sono qualità richieste per andar al governo, ma qua si parla di un braccio di ferro in atto che gioca sulla vita di due nostri militari.

Inolte, devo ribadirlo, ci son altri Italiani nelle carceri indiane senza un corretto processo…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...