La voglia di sottomettere e mortificare…

Devo esser sincero, la lettura di questo articolo del Corriere, che parla di un gruppo di turiste spagnole che sono state violentate per ore da degli uomini incappucciati in Messico (ad Acapulco), dove erano in vacanza, mi ha lasciato qualcosa di… non lo so… un misto fra l’agitazione, la stretta allo stomaco e… l’interesse… (non saltate a conclusioni avventate, leggete prima tutto il post).

Ecco, appunto, l’interesse… il ritorno del mio voler capire a tutti i costi.
Dal punto di vista mio non riesco a capire cosa cazzo frulli nella testa delle persone per violentare qualcuno. Scrivo “qualcuno” perché soventemente son anche i culi degli uomini ad esser violati da certa gente (… non riesco a non esser volgare nel descriver queste cose…). Non voglio creder innanzitutto che ancora oggi ai giorni nostri, ci sia il concetto di usare la violenza come metodo per torturare, sottomettere e mortificare una persona, anche se devo ammettere che come metodo ha il suo scopo e lo centra in pieno.
Ma è veramente solo questo il motivo? Umiliare la persona?
Non lo so e vorrei capirlo, anche se ragionandoci (e ci ragionerò a lungo) forse è proprio solo per questo.

Da sempre l’atto di “penetrare” da dietro può aver due motivazioni e, o si tratta di un… ehm, approccio diverso per l’atto riproduttivo e ricreativo, dato che va a toccare parti differenti dalla classica posizione, oltre cha offrire una penetrazione differente e/o più profonda (ma guarda come cazzo parlo ultimamente, sembro un misto fra National Geographic e Kezzenger), oppure si tratta di pura e semplice sottomissione di chi hai di fronte. Con questo non dico che una violenza puoi subirla solo dal lato B e di spalle, ma sto cercando, da non studioso, di inquadrare un cazzo di motivo psicologico/mentale per il quale uno va a commettere certe cose.
E non raccontiamocela del tipo che erano mesi che non si batteva chiodo e la fame del disperato si tramuta in violenza (vedi la questione “stupri di immigrati” in Italia, dato che anche i connazionali non sono da meno), perché questo non ha senso, altrimenti il livello della razza umana è ben lungi dall’esser “Sapiens-Sapiens”, ma, da come si intitola questo blog, ancora a livello altamente primitivo di Neanderthal o ancora prima.

Comunque, dopo averci pensato su la notte (N.d.r. ho scritto il post fra ieri sera e oggi) alla fine so che, in quanto persona razionale, non riuscirò mai a capire quali meccanismi comportano questo tipo di azioni e quali meccanismi portano a queste stesse azioni. Non sono una persona fuori di testa e quindi non lo comprendo.

L’unico punto che posso comprendere, a conti fatti, è quello che ho scritto prima, ovvero sottomettere la persona e colpirla più nell’animo e nello spirito, che nel corpo. In fondo non è altro che un modo diverso di uccidere la persona, forse anche più bieco della morte fisica del soggetto.

Mi dispiace molto per le donne coinvolte in questa ed in altre situazioni in giro per il mondo.
Da essere umano non capirò mai fino in fondo, da maschio vorrei solo riproporre a queste persone lo stesso quantitativo di “cure” che loro hanno proposto ad altri, in quanto salvo rari casi di acuto masochismo, non credo proprio che queste pratiche possano esser apprezzate anche da questi… nel riceverle.

Annunci

2 pensieri riguardo “La voglia di sottomettere e mortificare…

  1. Già il fatto che ti sei fatto domande fa di te,un’uomo..e non un’animale..tanti maschi non pensano neanche, figuriamoci farsi domande..il mio era solo un grazie silenzioso, almeno so che c’è qualche uomo in giro, in questo mondo infame…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...