Post San Valentino…

… se c’è una cosa che mi manda in acido è il fatto che esistano le feste consumistiche. Come Natale, il giorno della mamma, della donna, della nonna, del papà e di San Valentino, tutte occasioni stupide e microcefaliche per spendere dei soldi trascendendo totalmente lo spirito della ricorrenza.
San valentino sa esser senza dubbio uno delle bestie più grandi e blasfeme che esistano.

Una festa per gli innamorati… ma che cazzo significa? Se due persone si vogliono bene e si amano, non per questo devono aspettar un giorno dell’anno per festeggiare e per dimostrarsi affetto. Un’eresia allucinante e costosissima, perché qualunque cosa tu decide di fare in quel giorno o nei giorni immediatamente adiacenti, spenderai il doppio se non il triplo rispetto a quanto spenderesti normalmente per far le stesse, medesime cose o comprar lo stesso regalo.

Una ignobile eresia.
E le persone “ci stanno dietro” che è una meraviglia. Trovare una donna che non si incazzi o che non stia male per non aver ricevuto un regalo è pura fantasia.
Ma veramente son io a viver fuori dal mondo?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...