Come pensar a se stessi…

… quando si sentono brutte novità fra i propri amici e/o conoscenti? Spesso ci si sofferma soltanto a pensare alla “sfortuna” capitata a loro e dopo pochi minuti tutto torna normale, al massimo resta la tristezza o la disperazione a seconda del rapporto che si ha con queste persone.
Questo succede spesso anche a me, ma non sempre.
Qualche giorno fa ho saputo che un conoscente, amico della mia compagna, ha scoperto d’aver un tumore che molto probabilmente impedirà lui d’aver in futuro dei figli, se gli va bene. Se gli va male…

Ecco, questa premessa, questa volta, mi ha costretto a pensare e ripensare.
Mi son chiesto di fronte a questa brutta situazione non tanto cosa farei io per me stesso se fossi io al suo posto o cosa farebbero gli altri con me e per me se fossi io al suo posto, ma se una cosa del genere capitasse o a me o alla mia compagna, cosa sarebbe di “noi”.
Non mi son mai posto un problema del genere, mai, ho sempre vissuto ogni momento per me e solo per me, fregandomene sostanzialmente delle altre persone, di tutti gli altri insomma, ma adesso è diverso.
Le premesse stesse son diverse e, forse, saranno ancor più serie fra qualche mese se la convivenza finirà per diventare definitiva e magari “inquinare il mondo con figli miei”. Ma proprio per questo, diamine… mi sento spaesato, non saprei proprio cosa fare, dire, come comportarmi ed io odio non poter controllare tutto.

Forse non riesco a spiegar bene e completamente queste mie sensazioni, ma seppur mi metta ad usare tutta la mia immaginazione, come minimo il quadro si presenterebbe come una catastrofe totale.
Posso solo lontanamente immaginare quindi quello che le persone che si trovano in tali situazioni si dicono fra di loro. Il terrore che si tratti di una cosa definitiva ed inappellabile, lasciare la persona che si ama, i figli… sento già io, per me, che questa sensazione supera di gran lunga la paura della morte.
Forse sto crescendo definitivamente o forse mi sento più vicino ora ad una persona al mio fianco, di quanto mai non sia riuscito o mi sia negato in passato.
Cerchiamo di vivere al meglio e di tenerci controllati…
Personalmente la prossima volta che si presenterà in una piazza la possibilità di sostenere la lotta ai tumori, darò il mio piccolo contributo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...