I santi chiamano i santi…

Quanto ormai in epoca moderna soprattutto nei paesi europei sia rimasto dell’idea e della figura reale di un “santo”, non lo so, ma so che comunque la figura in una persona santa è tutt’ora una necessità che molti hanno.

Credo che ormai il tempo dei santi invincibili (come Ambrogio, Agostino, Francesco ecc…) sia terminato da tempo e infatti non si sentono più storie pompate e romanzate da popolino medioevale. Questo periodo ha lasciato il posto ai santi normali, ovvero persone e figure che superano lo stato di beatitudine che ricevono, uomini normali, ma della quale normalità di vita hanno fatto un’arma, una bandiera di fronte alla corruzione morale del mondo odierno.
Insomma, siamo al cospetto di persone normali, quello che dovremmo esser noi, di fede, credenti, ma anche semplici, umili e buoni di cuore.

Di persone così non se ne vedono molte o, se ci sono, restano nell’ombra di un palazzo di periferia.
Quelle che si vedono sono quelle che già normalmente, per posizione o ruolo, sono in vista a tutti.
Fra questi sant’uomini fra poco saranno degni di venerazione (per la dottrina cattolica, mentre per il popolo comune lo sono da tempo) die papi recenti, che sono brillati come fari nella notte al di sopra dei predecessori, ma al tempo stesso tanto a contatto con il popolo da sembrar appunto fin troppo normali.

Parlo di Papa Roncalli e di Papa Wojtyla, il papa buono ed il papa viaggiatore, due figure che hanno riempito la gioventù dei nostri padri il primo e le nostre il secondo.
Due uomini che con piccole parole e con piccoli e grandi gesti hanno fatto capire ai credenti che non son da soli, che non son seguiti da pastori distaccati, ma da pastori che erano sempre pronti ad una carezza, ad un abbraccio ed a una parola buona.
Perché nessuno prima si è mai sognato di dire una frase tanto semplice quanto fantastica come:
« Cari figlioli, tornando a casa, troverete i bambini: date una carezza ai vostri bambini e dite: “Questa è la carezza del Papa!” »

papa roncalli

Come mai nessuno prima si è presentato come un papa fallibile, da correggere, un papa che esortava a:
« Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! Alla sua salvatrice potestà aprite i confini degli stati, i sistemi economici come quelli politici, i vasti campi di cultura, di civiltà, di sviluppo. Non abbiate paura! Cristo sa cosa è dentro l’uomo. Solo lui lo sa! »

Giovanni-Paolo-II

Forse è proprio questo il punto.
Non so se alla chiesa servano altri santi, ne se alla cristianità stessa servano figure da venerare come appunto i santi, ma sono certo che tutti noi abbiamo bisogno di figure alle quali fare riferimento, alle quali rivolgere un pensiero per diventar più normali, come loro, come dovremmo essere, ed è in quest’ottica che la figura di un santo oggigiorno dev’esser vista, ancor più di prima come un esempio, ma meno superuomo di come veniva visto prima.

Quindi vedo positiva l’intenzione di render santi entro la fine dell’anno questi due grandi personaggi moderni, ma ancor più positivo credo che sia il fatto che a consacrarli sia quello che secondo me è il loro successore morale, papa Francesco, una persona che in fatto di semplicità e risolutezza non è seconda a nessuno e che ha le carte in regola per diventar ancora più grande di loro, ma che soprattutto può realmente cambiare la chiesa in meglio e tornare a farla amare in un modo tanto profondo, genuino, quanto laico e non opprimente, come dovrebbe esser la religione.
Un esempio di vita.

Aspetterò con ansia e speranza quel momento, qualche figura di riferimento in più serve e magari ci aiuterà a vedere meglio anche le persone che ci circondano, trovando del buono un pò in tutti, vedendo bene che di eroi e di santi ce ne sono in giro tantissimi e nemmeno lo sappiamo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...