Barboni informatizzati…

Se si potesse vedere il colore del mio cuore, probabilmente non sarebbe nero, ma un rosso parecchio scuro.
Questo non tanto per le simpatie politiche, no, in questo caso non c’entrano un fico secco, ma perché è risaputo che non sono una persona molto buona o tollerante.
Detto questo, a volte mi stupisco di quanto possa esser disinteressato pure io.
Badate bene, l’antefatto che sto per raccontare non è scritto per farmi bello di fronte al mondo perché, lo ribadisco, non me ne frega una fava, ma perché è assurdo quanto ne consegue.

A Natale, preso da un non so quale disgustoso senso di bontà fasullo e artefatto, sono andato a cercare un barbone che da qualche settimana stazionava non distante da casa mia e… ho fatto un’offerta di un certo valore (in realtà basso, ma che per me è tanto). Nulla di che, infilati i dindi in uno dei suoi guanti e me ne sono andato.
Lunedì scorso sono uscito per fare 4 passi e che ti vedo? Il barbone in questione, conciato da far paura, come sempre lercio e sfatto, camminava arrancando con i bastone e con uno smartphone in mano che massaggiava. E non era uno smartphone rubato, ma più probabilmente il suo perché bello logoro.

Quindi mi son chiesto se al mondo ormai qualcuno qua in occidente, non sia completamente avulso dalle tecnologie odierne, dai telefonini e dall’esser connessi sempre.
Probabilmente no se anche un barbone alla fame che dorme sempre all’aperto se ne va in giro a massaggiare con il cellulare. Fosse anche solo a usar sms oppure a grattare il wifi al li vicino albergo, ma usava uno smartphone. E mi chiedo anche come diavolo faccia a ricaricarne la batteria.

Quali sono adesso le vere necessità base per una persona? Un tetto? Cibo? Vestiti? La compagnia di qualcuno? Oppure il cellulare?…

barbone cellulare(immagine di repertorio)

Annunci

2 pensieri riguardo “Barboni informatizzati…

  1. io ho lavorato in caritas e li si può ricaricare il cellulare… idem nei centri di accoglienza detto questo a parer mio ormai lo smartphone serve un pò a tutti gli stessi lavori ormai a livello di curriculum le azienda cercano quasi solo tramite curriculum on line mettono annunci quasi solo on line ormai lo smartphone o un cellulare è quasi indispensabili tanto è vero che la caritas passa praticamente a tutti il cellulare se tu vai in n centro di ascolto della caritas e chiedi un cellulare te lo passano idem anche sigarette.

    1. Son proprio cambiate le necessita’ oggigiorno, ma questo non significa che non si sia qualcosa di sbagliato. Mi sembra che questa ostinazione ad esser connessi sia qualcosa di molto simile ai film ove futuri distorti e oscuri hanno mandrie (non masse) di utenti derelitti che girano con cellulare o le cuffie virtuali (come nel recente Ready Player One).
      E parlo io che online ci sono praticamente sempre.

      Assurdo, semplicemente assurdo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...