Incentivi per non delocalizzare la produzione…

Inizio a credere che le fanfaronate di Donald Trump non siano poi tanto buttate li un tot al chilo per farsi una campagna presidenziale d’attacco, ma qualcosa, oltre allo scoop, stanno facendo.
Mi riferisco in particolare alla sparata dell’aumento dei dazi di importazione dei beni sul suolo americano, per forzare le compagnie e le industrie a non delocalizzare, ma a produrre direttamente negli States.

Dopo la Ford che ripensa sugli investimenti negli stabilimenti in Messico, ma pensa di aumentare la produzione su suolo americano, anche l’FCA di Marchionne cala le braghe e investirà 1 miliardo di euro e spicci negli Stati Uniti per creare una nuova linea di produzione e oltre 2000 nuovi posti di lavoro.

Ora, a parte il discorso che questo furbone (per non dire farabutto che sa il fatto suo) sta spostando la Fiat, anzi, la sta distruggendo e tramutando in altro non più italiano, siamo alla seconda grande company multinazionale che fa investimenti negli States dopo le sparate di Trump.
Magari erano già previsti oppure sono parte di una strategia che mira a vendere su quel mercato direttamente (e son certo che diranno tutti così) ma agli occhi di tuti sembra proprio una forzatura per evitarsi rogne con Trump.

Capisco che gli Stati Uniti sono una potenza economica, ma cazzo, non siamo in grado noi di fare un discorso del genere in Italia o, almeno, su suolo UE? Neppure Trump ha a disposizione coperture fiscali per ovviare al mancato gettito per gli sgravi fiscali, nemmeno aumentando i dazi doganali, ma comunque ha messo sul piatto la ripartenza del PIL  interno, dell’occupazione e del potere d’acquisto americano che nel lungo termine porterà ricavi e vantaggi maggiori rispetto a forzare una politica di questo tipo.

Già, proprio di politica si sta parlando e forse anche se pacchiana e confusionaria ha maggior valore quella di Trump rispetto a quella di molti altri governi occidentali.

Che schifo.
Perché’ non proteggiamo anche noi il nostro mercato? Perché’ continuiamo a spostare la produzione all’estero, aumentando i prezzi , diminuendo stipendi e, soprattutto, svendiamo marchi e proprietà intellettuali?
Di questo passo non ci resterà più nulla !
Dove è finito il governo italiano oppure quello europeo? Come mai non si avvia una politica di valorizzazione interna alla comunità europea? Perché’ non si parla di investimenti sul territorio?

E intanto Trump ringrazia Marchoionne e Marchionne… atto dovuto!

@@@@@XXXxxxxx !!!@@@##$$#$%#@

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...