Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Mondo’ Category


Essere Umani… atti di umanita’… provare umanita’… sono parole che sempre piu’ spesso si associano non a uomini, ma ad animali, metre piu’ spesso a noi uomini si addice l’aggettivo animale, o bestia.
Noi stessi abbiamo perso la nostra umanita’, giorno dopo giorno, passo dopo passo in questo schifo di vita che ci ritagliamo a misura, come una bara.
Eppure anche noi da bambini nasciamo con la purezza, l’innocenza e l’umanita’ che da adulti dimentichiamo d’aver posseduto (come soleva dire Fantozzi “Come e’ umano lei…” quando prendeva legnate sui denti) e, per questo forse, la cerchiamo in altri animali.

Di questo punto e’ l’articolo che ho letto oggi in La Repubblica, dove un cane a roma veglia in mezzo ad una strada la salma del suo amico quadrupede morto investito.
Vedere impietrito dal dolore un animale e’ forse la cosa piu’ umana che ho visto questa settimana…

Annunci

Read Full Post »


Ieri sera in Messico e’ avvanuto un nuovo terremoto da poco piu’ di 7 punti, dopo appena un paio di settimane dall’altra scossa di terremoto ben piu forte, superiore all’ottavo grado.
Due eventi sismici di portata eccezionale a breve distanza l’uno dall’altro, forse correlati fra di loro oppure no, non si sa ancora, ma entrambi avvenuti in un paese grande, ma economicamente non ricco quanto l’Italia.
Eppure sia nel primo evento, che nel secondo, si parla di centinaia di vittime e decine di dispersi, con edifici crollati, una situazione disperata vero, ma non si e’ parlato di una vera e propria catastrofe distruttiva…

…come al contrario sarebbe stato se tali eventi sismici si fossero abbattuti oggigiorno sull’Italia. Non mi riferisco all’Italia che dovette affrontare la catastrofe del terremoto di Messina, ma di un’Italia piu moderna, sempre ricca di storia e di edifici storici, ma anche di edifici sorti ben dopo il terremoto di Messina.
Eppure proprio per questo il fatto che un terremoto da poco (se confrontato con i due messicani) come quello di Amatrice, ha raso al suolo interi paesi e fatto danni tanto ingenti da definire come irrecuperabili molti di quei centri, mi lascia allibito ed estremamente dubbioso. Puo’ definirsi piu’ pronto a sostenere eventi sismici un paese come il Messico, in una zona dove son piu rari, ma distruttivi, rispetto all’Italia che sorge su una zona dove sono presenti sia eventi di minor rilievo che eventi maggiori?
A quanto pare si.

A quanto pare noi non siamo pronti per sostenere nemmeno ora un disastroso terremoto di quelle proporzioni e dobbiamo sempre correre dietro all’evento, alla catastrofe, all’emergenza, vuoi per un terremoto o per un canale che straripa.

Zero prevenzione
Zero studi di fattibilita’
Zero costruzioni antisismiche
Zero cura e messa in sicurezza di monumenti storici
Zero proattivita’ o investimenti a monte.
Probabilmente il lucro migliore e’ proprio sulla gestione delle emergenze in Italia, oltre ovviamente a costruire edifici senza criteri antisismici corretti.

Ma mi sto stancando a ripetere le stesse medesime cose ogni volta che succede qualcosa, ogni volta che abbiamo bisogno di normali eroi per mettere le pezze, ma non riesco a non pensare a questo, a quanto siamo inadatti noi a vivere su questo territorio e su come altri sanno affrontare le cose diversamente, anche con meno risorse.

Read Full Post »


A questo link sul sito dell’ANSA si potra’ vedere, dalle 12 di oggi, il video in diretta dell’ultimo tuffo/missione della sonda Cassini su Saturno.
Direi l’evento odierno, finale di una delle esplorazioni del sistema solare piu’ belle, lunghe e fortunate della storia umana.
Spero con tutto me stesso che ci saranno in futuro altre occasioni per esplorare in cosi grande stile il sistema solare.

Read Full Post »

Older Posts »